Osservatorio di Giurisprudenza »

Convivenza

CONVIVENZA
Cassazione Civile, Sez. lav., 6 luglio 2016, n.22318 - Pres. D’Antonio - CM c. I.N.P.S.

A fronte della richiesta, da parte del convivente superstite, della reversibilità della pensione di inabilità, della quale era titolare la convivente more uxorio deceduta, non rileva l'entrata in vigore della L. n.76/2016, contenente la regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e la disciplina della convivenza: la nuova normativa, valida solo per il futuro, non prevede in favore del convivente more uxorio la pensione di reversibilità, a differenza dell'ampia previsione dei trattamenti riconosciuti dal comma 20 dell'art.1 alla parte dell'unione civile disciplinata nelle forme previste dalla stessa legge.